Comfort termico in casa

L’inverno è ormai passato e anche se ci avviamo verso l’estate, è utile organizzarsi in anticipo per la prossima stagione per ottenere il massimo comfort termico nella propria abitazione.

Probabilmente non tutti sanno che per avere comfort in un ambiente un’adeguata temperatura dell’aria non basta.
Quello che in genere si chiama benessere termoigrometrico, si ottiene agendo su 3 diversi ambiti:
1. temperatura dei muri
2. controllo dell’umidità relativa
3. controllo della temperatura dell’aria

comfort termico casaI problemi termici sono molto complessi e collegati tra loro, e, troppo spesso, vengono considerati un plus.

Il nostro breve articolo, senza velleità scientifiche o didattiche, punta ad accendere una “lampadina” in chi, trovandosi di fronte un intervento sulla sua casa, non si accontenta di scegliere il colore delle pareti e vuole migliorare davvero il suo benessere per ottenere il massimo comfort termico della propria abitazione.

Temperatura dei muri
Un aspetto solitamente trascurato nelle ristrutturazioni immobiliari è l’isolamento delle pareti esterne.
Ogni oggetto, compreso il nostro corpo emette radiazioni elettromagnetiche in funzione della temperatura a cui si trova, trasferendo calore e comportando perciò il suo raffreddamento. Allo stesso modo, riceve radiazioni elettromagnetiche dagli oggetti che gli stanno intorno, integrando l’energia che aveva ceduto. Questo fenomeno è detto irraggiamento.
È per questo che i tetti delle nostre auto si congelano di notte: emettendo le loro radiazioni verso la volta celeste cedono molto del loro calore verso un “serbatoio di freddo” (la volta celeste appunto) che non lo ripaga con la stessa quantità di calore che gli è stata ceduta.
Il nostro corpo “immerso” in un ambiente racchiuso da pareti fredde si comporta allo stesso modo, irraggiando calore verso di esse, senza riceverne altrettanto.
Per ottenere il massimo comfort termico della propria casa, la soluzione è piuttosto semplice: bisogna isolare le pareti esterne applicando su di esse (all’esterno, condizioni permettendo) pannelli coibentati (i famosi cappotti), riducendo così anche l’effetto “ponte termico”, cioè la dispersione di calore dall’interno verso l’esterno.

Controllo dell’umidità relativa
Gli umani sono sensibili all’umidità perché il corpo usa il raffreddamento per evaporazione come principale sistema di controllo di temperatura. Per fortuna gli ambienti domestici non sono sottoposti a carichi igrometrici tali da rendere necessaria una regolazione automatica, anche se alcuni comportamenti possono determinare effetti “parassiti” quantomeno sgradevoli.

Controllo della temperatura dell’aria
La temperatura dell’aria in ambienti residenziali in presenza di pareti isolate non è un compito eccessivamente gravoso, anche se talvolta i nostri usi complicano la vita degli impianti.
L’impianto di riscaldamento di gran lunga più diffuso è quello che usa i caloriferi come componenti radianti. Basandosi sul principio della convezione naturale, è assolutamente da evitare la costruzione di casottini o coperture, che ne peggiorano enormemente l’efficienza.
Se non si ama vedere il calorifero si può sempre optare per un impianto a pannelli radianti (il riscaldamento a pavimento), decisamente più efficace sia per la distribuzione del calore sia per l’efficienza energetica, costituendo in partner ideale della caldaia a condensazione e portando così il rendimento generale dell’impianto a standard davvero ottimi.

Leonardo Magursi

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Sostenibilità energetica e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...